La UFS è un’azienda italiana specializzata nella progettazione e nella costruzione di utensili per filettare; maschi standard e maschi speciali a disegno.

La UFS è un’azienda italiana specializzata nella progettazione e nella costruzione di utensili per filettare; maschi standard e maschi speciali a disegno.

Nel tempo ha raggiunto un altissimo livello di qualità del prodotto in particolar modo grazie all’intenso lavoro svolto nello stabilimento di Ricerca e Sviluppo, il Sito 2, nel quale ha evoluto sempre più utensili specifici per la filettatura in particolari campi applicativi.

La sperimentazione per l’innovazione tecnologica non ha avuto solo il compito di analizzare e risolvere le problematiche produttive interne ma si è rivolta anche a quelle scientifiche emergenti, con piani di ricerca nazionali e internazionali in sinergia con alcune Università e Politecnici, in particolare nella ricerca delle geometrie più idonee ai diversi materiali da lavorare.

 

Il risultato di questa continua evoluzione, tesa a individuare il miglior prodotto per ogni specifico utilizzo, non poteva non tener conto di considerazioni di carattere economico.

Modi e tempi di utilizzo di un utensile per filettare sono componenti fondamentali, oltre la qualità e le caratteristiche tecniche, per individuare il prodotto più adatto.

UFS ha quindi inserito nella gamma delle sue proposte 3 linee di prodotto, con prestazioni funzionali e di durata crescenti, che offrono al cliente la possibilità di raggiungere migliori economie della propria produzione.

La tempra degli utensili è totalmente assistita e certificata in UFS. I trattamenti superficiali (PVD), a partire dalla vaporizzazione e fino alla ricopertura con nitruro di cromo, nitruro di titanio, carbonitruro di titanio, nitruro di titanio e alluminio; anch’essa formulata e calibrata in UFS in relazione alle prestazioni che si richiedono all’utensile.

All’ufficio tecnico UFS, che ha sede nel Sito 1, quotidianamente viene richiesto di individuare la migliore referenza adatta a risolvere al meglio le specifiche necessità del cliente. Alcuni esempi.

Ad alta resistenza, progettati per lavorare materiali fino a 52 HRC, sono maschi in acciaio super rapido sinterizzato PM con alte percentuali di vanadio e cobalto e disponibili con trattamenti superficiali che presentano un’elevata resistenza all’usura ed all’ossidazione.

Per inox, ideali per gli acciai di difficile lavorabilità e a truciolo lungo. Gli acciai di base sono di tipo HSSV3, al 3% di vanadio, oppure in acciaio sinterizzato PM con alto contenuto di vanadio e cobalto. Le geometrie di taglio e il trattamento TXC impediscono la formazione del tagliente di riporto.

Per leghe leggere d’alluminio, leghe di rame a truciolo lungo e ferro magnetico dolce e leghe d’alluminio con silicio. Disponibili con filetto alternato AZ che evita la formazione della matassa di truciolo con un numero di tagli ridotto e vani di scarico ampi.

Per ghisa, costruiti in acciaio super rapido PM con basso angolo di taglio che, abbinato ad accentuate spoglie dorsali, rendono questa tipologia di maschi adatti a lavorare materiali abrasivi. Hanno una tolleranza maggiorata di tipo 6HX ed un rivestimento TiAlN, abbinato a processi di micro finitura superficiale. Anche con imbocco corto per maschiature con camera di scarico ridotta o elicoidali a 25° per applicazioni su ghise acciaiose (fusioni d’acciaio).

Per titanio, prodotti in acciaio da polveri PM con geometrie di taglio particolari. Elica 15° sinistra per fori passanti, elica 15° destra per fori ciechi. Anche disponibili in tolleranza 4HX e con trattamento TiCN per lavorazione delle leghe più gravose.

Per nichel, con la struttura a corpo rinforzato. Elica 10° sinistra per fori passanti ed elica 10° destra con rompitruciolo per applicazione su fori ciechi, anche in tolleranza 4HX, e maschi elicoidali a 25° con rastremazione posteriore.

Per maschiatura rigida sincronizzata, in acciai sinterizzati da polveri di qualità, i maschi vengono rettificati con tolleranza del gambo h6 per garantire la massima precisione ad alte velocità di taglio. Possono essere utilizzati anche nel caso di mandrini a calettamento termico.

In metallo duro integrale a tagli diritti per lavorazione di materiali molto abrasivi. Disponibili con foro centrale per il passaggio del lubrificante e con rivestimento superficiale TiCN.

Maschi a rullare in acciaio sinterizzato PM. I rivestimenti sono abbinati a particolari processi di preparazione superficiale per ridurre al minimo l’attrito tra utensile e materiale da lavorare. Disponibili con e senza canalini, anche in tolleranze 6HX e 6GX e con foro centrale del lubrificante interno tipo FOR oppure in modalità con uscite radiali tipo FORY.

E i maschi a rullare K-ROLL per applicazioni ad alto rendimento su materiali a medio-alta resistenza.

 

Ma oltre ai materiali da lavorare esistono specifici campi applicativi che richiedono una pluralità di attenzioni aggiuntive.

Running to the top è il claim che UFS utilizza per testimoniare la continua e costante volontà di tendere al meglio, alla massima soddisfazione per il cliente.

 

Nell’automotive, per la piastra di attacco del filtro olio per vetture, furgoni e camion, l’esecuzione ad asportazione del truciolo è stata in gran parte sostituita con quella a deformazione con maggiore produttività e qualità di prodotto ottenuto.

Per i motori, con testate e cilindri in alluminio, i maschi ad alto rendimento sono in abbinamento a particolari rivestimenti. Anche in questo ambito i maschi a rullare stanno giocando un ruolo sempre più importante.

Negli alberi motore può esserci la necessità di una filettatura orizzontale; un’operazione gravosa che necessita di maschi con lunghezza totale maggiore.

Per la scatola del cambio e il carter motore le dimensioni dei maschi sono particolari, con lunghezza totale maggiorata con spoglie e rivestimenti speciali.

Fondamentale il ruolo della filettatura nelle bielle per precisione e resistenza alla fatica del particolare.

Per lo sterzo, sospensioni e mozzi ruota la progettazione avviene con i più recenti sistemi cad-cam e le analisi dei risultati, sia con prove interne che presso gli utilizzatori, sono elementi fondamentali per il raggiungimento dell’obbiettivo di massima resa e costanza di rendimento dell’utensile.

In continuo aumento lo sviluppo di applicazioni specifiche per il settore eolico. Caratteristiche significative dei maschi utilizzati sono la lunghezza totale del pezzo superiore allo standard, la possibilità di avere il passaggio centrale del lubrorefrigerante e le eliche a forte torsione con una lunghezza di scarico superiore alla norma.

Anche nella componentistica per biciclette, per la filettatura dei pedali destri e sinistri e del forcellino, UFS ha sviluppato maschi specifici; con acciai differenti a seconda del materiale da lavorare che ne consentono un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Un’elevata esperienza nella componentistica per trattori agricoli con una produzione di maschi dedicati a lavorazioni specifiche come, ad esempio, la filettatura del tirante che costituisce il “terzo punto”.

E ancora maschi per la filettatura dei dadi, realizzabili in diverse modalità di tolleranza ed eventualmente anche disponibili con l’attacco a vite per il collegamento con gambo curvo mediante boccola. Numerosissimi sono i maschi speciali progettati e costruiti in base alle più svariate esigenze.

 

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter e non perderti nessun articolo in uscita

Iscrivimi

Tipiace la rivista?

Abbonati subito!

Scegli tra diversi tipi di abbonamento quello più adatto a te e ricevi tutte le uscite di Tecnologia&Innovazione.

Abbonati ora

Scopri di più

Potrebbe interessarti anche…

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.