Digitali, linguistici e prodotti a supporto della prevenzione Covid-19

Gear.it amplia i servizi: il bilancio è positivo

L’azienda permette alle industrie di risparmiare i costi ingenti per la stampa dei manuali

Gli uffici di GEAR.it e di Paola Ligabue sono in piena attività. Era giugno del 2018 quando GEAR.it ha acquisito lo storico studio Ligabue con l’obiettivo di ampliare la filiera di servizi, affiancando ai propri anche la comunicazione linguistica, le traduzioni e gli interpretariati: la notevole crescita di fatturato che ne è seguita dimostra che si è trattato di una scelta azzeccata.

GEAR.it è nata nel 2003 e da sempre si dedica allo sviluppo di applicazioni per il mondo mobile. Dal 2012 offre al mercato globale una delle applicazioni più note per la creazione, la modifica e la visualizzazione di documenti pdf sui sistemi operativi Android, iOS e Windows. I suoi servizi digitali sono rivolti soprattutto al settore industriale: GEAR.it si occupa di digitalizzare ogni tipo di documento e in particolare tutta la documentazione tecnica a corredo delle macchine operatrici, nel rispetto della normativa europea che regola il comparto.

Il presidente Fausto Piccinini spiega che “oggi le imprese hanno la possibilità di non stampare più innumerevoli manuali con migliaia di pagine, abbattendo così i relativi costi. Rivolgendosi a noi – aggiunge – un’azienda che produce per l’estero potrà inoltre contare sulla traduzione di tutta la manualistica, che forniremo in di- gitale. Questo è diventato possibile in seguito all’ampliamento della nostra filiera e all’ingresso in squadra dello staff dello studio Ligabue”.

L’operato e il supporto tecnico offerto da GEAR.it è apprezzato in più di quaranta Paesi. Ne è orgoglioso Piccinini, che sottolinea l’importanza di un ambiente di lavoro “fruibile e piacevole”, che tenga conto della vita e della dignità dei lavoratori, per raggiungere i risultati migliori:

“Per noi è fondamentale che i dipendenti stiano bene. Il nostro modello non è Steve Jobs né Enzo Ferrari, noi guardiamo
all’esempio di Adriano Olivetti”

Tutt’altro che scontato il riferimento ad Olivetti, industriale coraggioso e intellettuale fuori dagli schemi, uno dei più grandi innovatori del Novecento, capace di costruire un progetto di rinnovamento integrale della società partendo dalla fabbrica: un dirigente illuminato, in grado di guardare avanti.

Al futuro è per vocazione orientata anche GEAR.it, che già immagina il momento in cui tutti i suoi servizi si integreranno con i vantaggi offerti dagli assistenti vocali: “Se oggi per cercare qualcosa all’interno di migliaia di pagine di manuale un manutentore deve digitare una o più parole sul display del tablet, domani potrà limi- tarsi a fare una domanda e l’assistente vocale farà automaticamente la ricerca; il risultato potrà essere visualizzato dall’u- tente sul tablet oppure attraverso gli smartglasses, occhiali dotati di visori che consentiranno di avere entrambe le mani libere per poter fare la manutenzione alla macchina”, spiega il presidente di GEAR.it.

Nemmeno l’emergenza COVID-19 ha fermato l’innovazione in GEAR.it che in questo periodo ha ingegnierizzato e pro- dotto un termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea completa- mente compatibile con la normativa Eu- ropea GDPR.

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter e non perderti nessun articolo in uscita

Iscrivimi

Tipiace la rivista?

Abbonati subito!

Scegli tra diversi tipi di abbonamento quello più adatto a te e ricevi tutte le uscite di Tecnologia&Innovazione.

Abbonati ora

Scopri di più

Potrebbe interessarti anche…

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.